Emerge dai riferimenti scientifici che un’alta percentuale di bambini, intorno al 20%, alla fine della scuola primaria sui test prestazionali usati per le diagnosi di discalculia hanno prestazioni al di sotto della norma, tanto da risultare discalculici. In realtà la maggior parte di questi sono falsi positivi in quanto le basse prestazioni possono tornare ad un livello normale con adeguate pratiche didattiche. Dunque, gran parte delle difficoltà di apprendimento di questi studenti possono essere superate.

Con il progetto PerContare, a partire dal 2011, abbiamo lavorato a lungo su questo tema realizzando guide didattiche per docenti della scuola primaria, qui fruibili gratuitamente. La ricerca ha dimostrato che l’uso di tali pratiche didattiche porta ad una significativa diminuzione delle difficoltà dei bambini.

Il riscontro derivato dall’uso delle guide sopracitate e le attività formative svolte hanno messo in evidenza una crescente richiesta per lo sviluppo di nuove guide che, sul modello di quelle sviluppate per prime e seconde classi, possano aiutare gli insegnanti della scuola primaria del territorio nazionale ad affrontare con continuità metodologica le attività fondamentali delle terze e delle quarte. Per dare una risposta alle esigenze sempre più emergenti su questo tema, stiamo lavorando anche alla costruzione di nuove guide e strumenti sulla “buona didattica” della matematica per le classi terze e quarte della scuola primaria utilizzando materiali fisici e digitali di supporto ai docenti.

Il progetto ha ricevuto la manifestazione di interesse da parte di